Queen Unseen - di Peter Hince
La storia dei Queen, vissuta da un roadie

Queen unseen - La mia vita con il più grande gruppo rock del ventesimo secolo di Peter Hince

Arcana Editrice - 276 pagine.

Nella mia vita ho brillato solo di luce riflessa, ma quale fortuna essere stato illuminato ...e da che luce!  P.Hince 

Non aspettatevi grandi rivelazioni. E nemmeno indicazioni di materiale musicale segreto custodito chissà dove.

La prima fatica letteraria di Peter Hince, alias Ratty, o come l'aveva chiamato Freddie Mercury una delle prime volte, Ratoise, è un libro sui Queen, che non parla dei Queen.

E' un libro di un roadie che ha vissuto, gran parte della propria giovinezza, accanto a quella che lui stesso definisce la più grande rock band del mondo.

E allora il buon Ratoise racconta di come la sua vita fosse scandita da quello che era il grande orologio che scandiva, più che la sua, la vita dei Queen.

E quindi il racconto della sua vita si incrocia con il racconto della carriera dei Queen, passando dalla preparazione di un concerto dei Queen ad una sbronza con i colleghi per il suo compleanno, dal racconto del terribile tour in Sudamerica (descritto magnificamente) all’incontro intimo con qualche ‘bellezza’ locale, dall’incidente automobilistico con freddie come passeggero ai tempi di A Night At The Opera, agli scherzi negli alberghi, passando poi dai concerti di Sun City alla suite presidenziale dei finocchi a Monaco all’arnese ‘rovinafamiglie’ di Trip Khalaf.

Il tutto raccontato con una spontaneità ed una leggerezza davvero gradevole, che garantisce una lettura scorrevole e piacevole. Con un grave difetto… quello che le pagine vengono divorate troppo velocemente e che il libro finisce altrettanto velocemente. E non c'è un secondo volume.

Dal libro esce comunque un racconto piacevole ed intimo dei Queen, di Freddie Mercury con le sue ossessioni e le sue manie, di John Deacon, uomo alla mano ma schiacchiato dallo star system, di Brian May sempre educato e mai sopra le righe e di Roger Taylor, che forse, alla fine, è il Queen che meno risalta da questo racconto, che ripetiamo, senza cercare clamorose rivelazioni o scoop sensazionalistici, racconta la vita di un roadie magro e sporco che è stato spettatore della magica avventura di quella strana band chiamata Queen.

Un libro da comprare al volo e da leggersi tutto in un week end. Con un bel live del 1984 di sottofondo (uno dei primi, però) ed un bel pacchetto di loacker rossi da sgranocchiarsi.

Ah, fanno da corredo delle bellissime foto scattate nei momenti più disparati della carriera dei Queen.

Buon lavoro Ratoise. E’ valsa la pena aspettare il tuo libro.

Per approfondire:

Intervista esclusiva con Peter Hince

Peter Hince - i miei anni con la Regina

Peter Hince - Queen: The Unseen Archive


potresti leggere anche

© 2017 QueenHeaven / Privacy Policy / Cookie Policy / Note Legali