Vi presentiamo un articolo davvero particolare, scritto da due autori d'eccezione, ovvero Roger Taylor e Brian May.

I due musicisti hanno regalato al magazine musicale Classic Rock un breve articolo ciascuno, nei quali ricordano Freddie Mercury dal punto di vista delle sue qualità come autore di canzoni. Un bellissimo attestato di stima e d'amore che aggiunge un altro prezioso tassello alla storia dei Queen.

Commentiamo sul forum:

http://freeforumzone.leonardo.it/discussione.aspx?idd=9720251&a=2#last
 

>

 

Ognuno lo ricorda per qualcosa di particolare, tra le tante caratteristiche che lo contraddistinguevano: l'ambiguità sessuale, la spettacolarità, la voce. . . Per me non è un problema, perché a me basta che venga ricordato. 

Ma è quando si approfondisce che davvero si comprende la sua musicalità. In realtà, alla base di tutto questo c'era solo il fatto che Freddie era un cantautore geniale. Stiamo nuovamente ripubblicando tutti gli album Queen, al momento, quindi siamo stati costretti ad ascoltare tutto il materiale per le rimasterizzazioni. Ed è stato proprio sconcertante.

I suoi testi sono migliorati rapidamente. Ci sono alcuni esempi in tal senso molto evidente. Don't Stop Me Now è un buon esempio. Stava vivendo un buon periodo . Altri testi che abbiamo scritto insieme, come I'm Going Slightly Mad, sono stati divertenti. Ci siamo divertiti a mettere insieme tutte quelle frasi ridicole.

Direi che è stata la musicalità la sua qualità più evidente ed era la cosa più intelligente di tutte, come le note che utilizzava e la struttura armonica. Quando scrisse The Fairy Feller's Master-Stroke, per il nostro secondo album, stava elaborando le sezioni armoniche in sei parti, e io ho pensato: "Diavolo, che roba difficile!". Poi c'è The March Of The Black Queen, che è quasi un brano prog-rock, ed è così oltraggiosamente complicato che non riesco nemmeno a ricordare come l'abbiamo arrangiata. Quando si scrivono canzoni così complesse, si deve lavorare duro. Ma poi sono venute su cose come Killer Queen o, più tardi, un altre canzoni più semplici come Crazy Little Thing Called Love. 

Riusciva a fare entrambe le cose, sia le semplici che le più complicate.

Freddie si è evoluto. L'ho sempre chiamato 'l'uomo che inventò se stesso'. Penso che il talento era una cosa innata in lui, ma ha scavato nel profondo di se stesso e si è costretto a tirar fuori le proprie qualità. 

La sua determinazione è stata enorme.

>

 

C'era una competizione enorme nei Queen dal punto della scrittura delle canzoni, non ci sono dubbi. 

E' stato un fattore importante che ci ha spinti in avanti. Eravamo ben consapevoli che avremmo dovuto lottare per stare al passo. Occasionalmente Freddie scriveva in modo veloce, ma un sacco di tempo lo passava a casa, a sistemare ciò che aveva buttato giù, e poi tornava con roba scritta su un blocco di carta da lettere di suo padre. Aveva delle idee e trascorreva il tempo a svilupparle. Ma ci sono delle eccezioni, dove riusciva ad ottenere una canzone in un sol boccone!

Freddie utilizzava prevalentemente il pianoforte per scrivere canzoni, ma ci sono stati momenti in cui aveva l'ispirazione anche quando non era davanti al suo strumento. Poteva accadere in qualsiasi circostanza, magari mentre pattinava sul laghetto. Una delle sue ultime canzoni, A Winter's Tale, è stata scritto mentre era seduto a guardare fuori verso le montagne dall'altra parte del lago di Ginevra. 

Poteva ovviamente sentire tutto nella sua testa, anche se in quel momento non aveva nessuno strumento musicale a portata di mano. Mi ricordo che venne in studio e disse: "Ho avuto questa idea, dammi solo pochi minuti....". 

Poi ci ha messo una vita. Ma è una canzone bellissima.

Un altro brano tra i miei preferiti è The Miracle, che ha una leggerezza incredibile in sé. Ma direi che la mia canzone preferita di Freddie da suonare è We Are The Champions ancora oggi. 
E non so quante volte l'ho suonata, ma ogni volta riesce a tirare qualcosa fuori di te.  E' una di quelle canzoni in cui anche se i venti soffiano nella direzione sbagliata, suona ancora bene.

 

>


© 2017 QueenHeaven / Privacy Policy / Cookie Policy / Note Legali